lunedì 22 febbraio 2010

Crema di zucca

Da quando sono a dieta la sera devo sempre mangiare o il minestrone o una crema di verdura. L'importante è che non contenga patate e legumi.
E' iniziata così la caccia ai prodotti surgelati light,
finchè avevo l'eismann che passava niente di grave. Un giorno, invece, abbiamo deciso di interrompere la fornitura di surgelati visto che più di una volta non siamo stati soddisfatti e così mi sono rassegnata a girare per i supermercati ogni settimana....
Capitava spesso, comunque, che saltassi questo piatto perchè non ero riuscita ad uscire.
La settimana scorsa, dopo l'ennesima busta finita, il mio maritozzo mi fa "Ma perchè non te le fai in casa le creme? Almeno spendi meno e sai cosa ci metti dentro".
Detto fatto, ho cercato in internet e ho trovato la ricetta di questa crema appena appena sfornata (Daniele arrivando in cucina ha detto che il profumo si sentiva fino in camera).

INGREDIENTI
1 kg di zucca
2 cipolle
1 spicchio d'aglio
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 mazzetto di erbe aromatiche
1 foglia di salvia
sale
pepe
cannella in polvere
100 g di formaggio grana


PREPARAZIONE
Sbucciate la zucca, tagliatela a grossi spicchi, eliminate i semi e tagliatela a dadini.
Sbucciate e tritate finemente le cipolle, fatele soffriggere in un paio di cucchiai d'olio, unitevi l'aglio sbucciato e pestato e i dadi di zucca. Lasciateli cuocere sino a farli diventare quasi teneri, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Unite il mazzetto di erbe aromatiche e la salvia, aggiungete mezzo litro di acqua (io ho fatto 300 ml di acqua e 200 di latte, ma chi non ha problemi di linea può anche invertire) e fate bollire dolcemente a tegame scoperto per una mezz'ora. Se volete, togliete il mazzetto di erbe aromatiche (ho usato quelle già tritate condirè orogel), lasciatela raffreddare un pò e passatela col frullatore a immersione.

1 commento:

  1. Ciao! Grazie per essere passata sul mio blog: mi fa sempre molto piacere conoscere nuove persone. Vedo che anche tu sei a dieta: io se non fosse che ho la glicemia in salita come il prezzo del petrolio, ci avrei pensato due volte...
    Il mio corso di laurea a scienze della formazione è scienze dell'infanzia (0-3 anni). In più faccio un master in counseling ad indirizzo analitico transazionale. Anche nel mio caso, comunque, mi sa che il lavoro dovrò inventarmelo...magari un asilo domiciliare...vedremo.
    Spero di risentirti presto.
    Un abbraccio.
    Elisa

    RispondiElimina