domenica 19 settembre 2010

Saltiamo i canvenevoli

Il cinema tridimensionale (noto anche come cinema 3-D o cinema stereoscopico) è un tipo di proiezione cinematografica, che grazie ad alcune specifiche tecniche di ripresa, fornisce una visione stereoscopica delle immagini. Per la corretta fruizione sono necessari accorgimenti tecnici sia per la proiezione (servono apparati aggiuntivi ai normali proiettori, e talvolta schermi appositi), che per la visione (occhiali)



I primi film 3-D, a partire dagli anni venti, sfruttavano il sistema dell'anaglifo. Dagli anni cinquanta, durante i quali il cinema tridimensionale ebbe la sua prima ampia diffusione, il sistema più diffuso sfrutta la tecnica della luce polarizzata. Un'altra tecnica moderna è invece quella che utilizza occhiali elettronici a cristalli liquidi.

Queste tecniche sono utilizzate soprattutto per film il cui successo commerciale possa garantire la copertura dei costi di produzione più elevati. Attualmente la proiezione stereoscopica viene applicata in prevalenza a film d'animazione, film d'azione o dove è più grande la necessità dell' "effetto speciale" per il coinvolgimento sensoriale del pubblico.



Vi è mai capitato di vedere un piccione, un cane e una gatta lottare per salvare gli umani? No????

Andate a vedere questo film!
Potrete ammirare le più belle specie di felini, canini e un piccione impegnati a fermare Kitty Galore, ex agente segreto della Meows che vuole mettere in ginocchio i cani per vendicarsi dei padroni che l'hanno sostiuita con un canino mentre lei era in missione segreta....

0 pensieri:

Posta un commento