giovedì 13 giugno 2013

La cucina è per tutti o no?

Più riguardo a Julie & Julia
Ho preso questo libro un giorno che il catalogo di Mondolibri non aveva altro di interessante da proporre. E, adesso che ho finito il libro, non so se fidarmi a vedere il film...
Questa Julie Powell, che sembra aver avuto così tanto successo col suo blog, non capisco come possa definirsi scrittrice.
Scene raccapriccianti che secondo lei dovrebbero far ridere, decanta tanto Julia Child, ma ne rovina le ricette in modo ignobile.
Le descrive sommariamente e si permette di giudicarla quando rifiuta il suo invito a cena. Essendo ormai una signora molto avanti con l'età, la Child poteva anche avere delle remore a cenare a casa di una sboccata che ogni tre parole infila un improperio. In più poteva avere dei seri impedimenti dovuti alla salute.
Diciamo che l'unica cosa che si salva è l'ultima pagina, che mi ricorda che "la dote indispensabile per trovare la propria strada nel mondo... è la gioia."
Uno, prima di tutto, deve provare gioia per quello fa, nonostante la fatica e i rospi amari da ingoiare.

2 commenti:

  1. Il film è bellissimo, te lo consiglio. Le attrici fantastiche. Il libro non l'ho letto, quindi non posso giudicare. Ciao, Serena.

    RispondiElimina
  2. Il film è molto bello e di improperi non se ne sentono, forse questo è uno dei pochi casi in cui il film supera il libro...
    Un abbraccio
    cri

    RispondiElimina